BGN 29.12.2020 News della settimana

7. L’intervento di chirurgia plastica che ha lasciato danni permanenti: denunciato il chirurgo. Questa è la storia di una donna che, reduce da un tumore al seno, ha dovuto subire un’operazione di mastectomia bilaterale con ricostruzione plastica dal valore di 11.000 euro, che le ha lasciato danni permanenti (un’invalidità del 12%). Dopo aver denunciato il chirurgo che ha effettuato l’intervento, la paziente ha affermato che sono due gli aspetti lamentati nella sua denuncia: ovviamente il risultato finale che le ha recato l’invalidità ma anche il punto di vista degli accordi economici e sanitari, ben diversi da quelli presi precedentemente. → Link

6. Il peeling chimico per una pelle evergreen. Il peeling chimico è uno dei trattamenti estetici più sicuri per la salute della pelle. Il suo compito è quello di stimolare l’esfoliazione e il ricambio della pelle. Grazie all’applicazione di una sostanza chimica si stimola la rigenerazione cellulare e si ottiene la rimozione delle cellule morte dello strato cutaneo superficiale, che sono colpevoli di rendere il viso opaco e spento. Il trattamento può essere eseguito sia dalle donne che dagli uomini.  → Link

5. Pancia fastidiosa e troppo rilassata: arriva la Golden Lipo. Grazie alla medicina estetica, che continua a fornire trattamenti all’avanguardia per tutti coloro che necessitano di rimodellare il proprio corpo, oggi c’è la Golden Lipo: il trattamento veloce ed efficace per eliminare la pancia senza entrare in sala operatoria. Grazie alla Golden Lipo il grasso in eccesso in aree complicate come la pancia viene eliminato e i risultati sono immediati. → Link

4. Dermatite atopica: la malattia infiammatoria cronica della pelle. La dermatite atopica, che reca disturbi come prurito intenso, chiazze arrossate e secchezza cutanea, interessa tra il 5-20% dei bambini e tra l’1-3% degli adulti, con fastidiosi effetti negativi sulla qualità della vita. Un metodo per migliorarne i sintomi è quello di iniettare delle piccole quantità di acido ialuronico nelle zone coinvolte. Il trattamento si effettua con aghi molto sottili, in ambulatorio e in pochi minuti. → Link

3. Labbra: con la chirurgia è possibile anche diminuirle. L’intervento di riduzione delle labbra è richiesto soprattutto da pazienti di origine africana e da coloro che precedentemente si sono sottoposti all’intervento chirurgico di ingrandimento ma che hanno avuto un risultato eccessivo. Si tratta di un intervento di chirurgia ambulatoriale eseguito in anestesia locale. Il decorso postoperatorio prevede un gonfiore di circa 10 giorni. → Link

2. Punto vita e addome rimodellati: affrontare l’addominoplastica. L’addominoplastica è una procedura di chirurgia estetica destinata all’appiattimento dell’addome e al rimodellando del punto vita. Si tratta di risultati immediati, perché giunti al termine del periodo di recupero si può notare una zona addominale piatta e tonica. Affinché i risultati durino nel tempo e continuino a soddisfare il paziente, è importante mantenere il proprio peso con una regolare attività fisica e una dieta bilanciata. → Link

1. Intervento di chirurgia plastica finito male: muore la Kim Kardashian messicana. A seguito di un intervento di chirurgia estetica finita male, il mondo ha salutato una giovane ragazza di 29 anni, conosciuta per avere forme simili a quelle di Kim Kardashian. Il suo nome era Joselyn Cano e la sua morte è stata provocata dall’intervento di sollevamento dei glutei, durante il quale il grasso prelevato per sollevare il fondoschiena è finito in vena, provocando così coaguli. → Link

Related Posts