BGN 03.11.2020 News della settimana

7. Protesi al seno: un curioso retroscena di “Ritorno al futuro”. La famosa attrice Lea Thompson, a 30 anni dal film “Ritorno al futuro”, ha rivelato di essersi portata a casa le protesi del seno che ha dovuto indossare per il suo personaggio, dal momento che non voleva che finissero nelle mani sbagliate, perché il calco, anni fa, è stato fatto proprio dal suo seno. Il problema è che, essendo fatte di lattice, hanno iniziato a puzzare con il tempo, e così le ha buttate via. → Link

6. Il Bra Day volto a sensibilizzare alla ricostruzione mammaria dopo un tumore al seno. Dopo aver vinto la battaglia contro il tumore al seno è giusto che una donna possa continuare a sentirsi sicura sia sotto il punto di vista fisico che psicologico. Per questo motivo è importante ricordare che la ricostruzione mammaria è parte integrante del trattamento oncologico. Fortunatamente al giorno d’oggi esistono tecniche sempre più precise ed efficaci di chirurgia plastica che possono aiutare le donne che affrontano la malattia e anche in questa epoca di Covid-19 è fondamentale incoraggiare le donne intimorite, ricordando loro che si tratta di un intervento di cui hanno pienamente diritto. → Link

5. Alessia Marcuzzi e la sua mastoplastica riduttiva poco riuscita.  Una delle conduttrici più amate e chiacchierate dal pubblico ha scelto grandi cambiamenti per il suo corpo: la riduzione del suo seno. Però c’è un dettaglio che molto probabilmente in pochi sanno: dopo essere riuscita a eliminare tutti i problemi che il suo abbondante decolletè le creava, il seno è ricresciuto nel giro di tre anni; questo può avvenire se la componente adiposa, cioè quella costituita da grasso, aumenta. → Link

4. Seffihair e la sua risposta naturale alla caduta dei capelli. Sì, oggi la perdita di capelli si può curare. Follicolo che si indebolisce, capelli sempre più fini e più radi che arrivano alla caduta: stiamo parlando di alopecia androgenetica.  Si tratta di un vero e proprio problema sociale, che quindi colpisce anche psicologicamente ma fortunatamente un rimedio c’è ed è Seffihair®, una tecnica naturale e sicura che cura i follicoli malati determinando ricrescita, infoltimento e miglioramento della qualità del capello. → Link

3. Rimodellare il naso senza alcuna chirurgia? Si può! Il Rinofiller è la cosiddetta rinoplastica non chirurgica, cioè un trattamento medico estetico innovativo volto al rimodellamento del naso senza chirurgia. Si esegue in ambulatorio, senza l’utilizzo di anestesie, bisturi o suture; consente di ottenere un nuovo naso in pochi minuti, senza convalescenza e con una spesa decisamente inferiore rispetto alla chirurgia tradizionale. I risultati, spesso, si mantengono stabili per diversi anni. → Link

2. Il classico della chirurgia plastica sempre più sicuro e più naturale: la Mastoplastica Additiva. La mastoplastica additiva è la più popolare fra tutte le procedure di chirurgia plastica, perché migliora l’aspetto, le dimensioni e la forma del seno. L’operazione dura circa 1-2 ore e può essere eseguita con anestesia generale o anestetico locale. La maggior parte delle pazienti è in grado di riprendere le normali attività quotidiane entro 1-2 settimane dall’operazione, mentre per le attività sportive intense e l’allenamento in palestra è preferibile attendere fino a 4-6 settimane. Il risultato? Soddisfazione, maggiore femminilità e più autostima. → Link

1. Basta lametta! Basta ceretta! Ora c’è l’Epilazione Laser LightSheer. Coloro che intendono eliminare i peli superflui e che non vogliono dedicarsi frequentemente alla depilazione del corpo, si affidano all’Epilazione Laser LightSheer, perché agisce alla radice del pelo, si esegue su tutte le aree del corpo e dà un risultato efficace e sicuro. Non è doloroso, ma dà solo un leggero pizzicorio sulla pelle, che rimane liscia e morbida. → Link

Related Posts