E’ possibile modulare la muscolatura mimica del volto nel caso di contratture, spasmi e asimmetrie di movimento, come nel caso del sorriso gengivale.

Un trattamento puramente estetico che consiste nel modificare e migliorare la linea del sorriso (abbassandola) agendo su alcuni muscoli che sollevano il labbro superiore.

sorriso gengivale

Questa terapia con tossina botulinica si mette a punto quando il sorriso della persona risulta poco gradevole a causa dell’eccessiva ampiezza della porzione gengivale data dall’eccessivo sviluppo in senso verticale dell’osso mascellare: quello che in gergo si definisce sorriso gengivale o gummy smile.

Questo tipo di sorriso viene considerato un inestetismo del sorriso e si definisce gummy smile quando sorridendo viene scoperta oltre i 3 millimetri la porzione di gengiva oltre i denti superiori.

La causa è un iperattività dei muscoli che elevano il labbro superiore, ma anche un labbro troppo corto oppure ridotte dimensioni dei denti superiori o alterata crescita verticale dell’osso mascellare superiore o più fattori di quelli menzionati riuniti insieme.

La tossina botulinica anche in questo caso ci viene in aiuto modulando l’azione della muscolatura e ridonando al paziente un sorriso gradevole.

Dott. Pietro Martinelli
Odontoiatria e Medicina Estetica Preventiva Antiageing
viale Italia 4, 25126 Brescia
tel: +39.030.48275
www.martinelliodontoiatriaestetica.it