correzione-seno-maschile

Per ginecomastia s’intende un aumento di volume dell’area mammaria nell’uomo. Esistono due tipologie: la ginecomastia vera, connessa all’incremento di tessuto ghiandolare mammario; e quella falsa (o lipomastia), nella quale l’aumento di volume è dovuto all’accumulo di tessuto adiposo.

Nel caso della lipomastia o adipomastia, determinata da un eccesso adiposo, la tecnica utilizzata è la micro-lipo-aspirazione, nel caso della ginecomastia vera è la mastectomia sottocutanea e nel caso della ginecomastia mista è l’associazione delle precedenti tecniche.

Oggi grazie alle nuove tecniche di radiofrequenza interna com il BodyTite è possibile ridare tono e tensione alla pelle. Infatti dopo l’asportazione del tessuto adiposo e/o ghiandolare, la cute del torace necessita di una ritonificazione per far riaderire la pelle: grazie alla radiofrequenza interna oggi è possibile senza asportazione di pelle e quindi senza alcuna cicatrice residua.

In tutti i casi l’intervento da un risultato definitivo con esiti cicatriziali minimi.

Tali interventi sono eseguibile in anestesia locale a volte associata a blanda sedazione; il ritorno a casa avviene dopo poche ore dall’intervento.

Come avviene la visita?
Il chirurgo vi visiterà e vi potrà consigliare un esame ecografico per valutare il rapporto tra ghiandola e adipe nelle vostre mammelle. Inoltre vi illustrerà nel vostro caso quale sarà la tecnica più idonea per risolvere il problema e dove verranno collocate le cicatrici che in ogni caso saranno estremamente limitare id in zone poco visibili.

Come avviene l’intervento?
A seconda che l’aumento sia causato solo da ghiandola mammaria (ginecomastia vera), da solo tessuto adiposo (adipomastia) o da una combinazione delle due cause (ginecomastia mista) si procederà ad una asportazione della ghiandola con un piccolo taglio sul bordo areolare nel primo caso, ad una semplice aspirazione del tessuto adiposo nel secondo caso e all’associazione delle due tecniche nel terzo caso.

In tutti i casi la pelle viene modellata con la radiofrequenza interna (Bodytite). Sempre comunque l’intervento è eseguibile in anestesia locale con ritorno a casa il giorno stesso dell’intervento.

Come sarà la mia convalescenza?
Verrà posizionata una fascia elastica per circa una settimana ed i punti vengono rimossi dopo sette, dieci giorni. Dopo circa venti giorni, un mese è possibile riprendere qualsiasi attività anche sportiva.

Dr. Alessandro Gennai
via Lame 98 Bologna