NON-INVASIVE GLOBAL FACE LIFT PACK

Fino a poco tempo fa il trattamento di scelta per migliorare e ringiovanire questo aspetto “stanco, affaticato e/o senescente” era riservato all’intervento chirurgico di lifting facciale, operazione chirurgica invasiva, in anestesia generale e con un recupero post-operatorio pesante.

ringiovanimento del viso

Oggi, finalmente, è possibile un completo ringiovanimento del viso senza intervento chirurgico, in due ore, in day hospital e il ritorno alla vita normale in 48 ore. Grazie all’innovativo e avanzato “Globale Face Lift Pack” che consiste nell’applicazione di alcune tecniche mini invasive di medicina e chirurgia estetica, come acido ialuronico, botulino e fili di sospenzione.

Dalla combinazione di queste tecniche si può recuperare un viso più fresco, ringiovanito, senza perdere il suo aspetto naturale. I vantaggi di questa tecnica consistono nel raggiungere un ringiovanimento del volto del tutto naturale, con tecniche sicure ed efficaci, con un recupero veloce post-trattamento e con costi ridotti.

Dipendendo dalle caratteristiche di ogni paziente, dal tipo di pelle si realizza la combinazione delle tecniche più adeguate con la finalità di correggere i segni dell’invecchiamento del viso. In sinergia si applicano:

  • Acido ialuronico, sotto forma di filler o biostimolazione. che viene infiltrato nel tessuto sottodermico o lungo tutto il decorso della rugha o del solco, provocandone così un suo riempimento e una distenzione o in un area che ha perso elasticità e tonicità permettendo cosi dare volume in alcune zone de viso.
  • Botulino che iniettato nella muscolatura mimica facciale, attenua la dinamica che è la causa della formazione delle rughe ed i segni d’espressione. La tossina botulinica viene iniettata in piccole dosi bloccando il muscolo di quella zona. L’effetto sulle rughe è perciò indiretto. Questo tipo di intervento risolve inestetismi prettamente estetici dovuti alla vecchiaia, come le rughe della fronte, le rughe glabellari, situate alla radice del naso e causate dai muscoli corrugatori e a lato degli occhi, le cosiddette “zampe di gallina”.
  • Fili di sospensione, si tratta di una nuova metodica chirurgica, mini-invasiva per il ringiovanimento del viso. Consiste nell’impiantare sotto la pelle del viso, per mezzo di un sottilissimo ago, un filo speciale che tira e solleva i tessuti sottocutanei. Si compone di un filo non riassorbibile in polipropilene e intervallato da minuscoli coni che fungono da ancoraggio. L’intervento viene eseguito in anestesia locale. I fili vengono inseriti attraverso una piccola incisione nell’area temporale, collocati nel tessuto fibro-adiposo dell’area superficiale del viso, e sono i coni a creare quell’effetto di sospensione efficace e stabile.

In conclusione, l’applicazione combinata di queste tecniche consente di correggere la “caduta” dei tessuti molli e migliorare in modo permanente l’aspetto del volto migliorando decisamente la qualità della vita di questi pazienti con un intervento ambulatoriale, breve e indolore.

Pubblicato da Dott. Roberto La Monaca