Il viso è notoriamente la prima parte del corpo che mostra i segni del passare del tempo. Rughe attorno agli occhi, linee profonde sulla fronte e il cosidetto “codice a barre” attorno alla bocca. Comunque, più si invecchia, più ci sono parti del corpo che sono indicatori dei processi di invecchiamento. L’American Society for the Aestethic Plastic Surgery ne suggerisce qualcuna.

Uno dei principali è il collo. A volte ci si sofferma sul viso, ma basta andare un po’ più sotto per cogliere i segnali della pelle che invecchia. Il collo non è così visibile allo specchio, per questo spesso ce se ne accorge la prima volta chattando con Skype o FaceTime. La chirurgia plastica può aiutare eliminando la pelle cadente, con un lifting al collo.

Un altro segnale è osservare la pelle tra il gomito e la spalla: se penzola un po’ troppo, si può ricorrere alla brachioplastica, una pratica sempre più diffusa per raggiungere il modello della first lady Michelle Obama.

Le mani possono dire molto di una persona. Si possono avere mani più o meno curate, ma è difficile nascondere i segni del tempo, come le macchie marroni per l’esposizione al sole, rughe e perdita di volume.

Quando si pensa a chirurgia plastica e seno, non ci sono solo le protesi in silicone. Molte donne ricorrono al lifting del seno, che se realizzato da chirurghi esperti, può riportare il seno alla forma e alla posizione originaria.