Il primo meeting dell’AICPE, l’Associazione Italiana di Chirurgia Plastica ed Estetica, svoltosi recentemente a Firenze ha dato l’allarme sui disastri provocati dal ritocco fai-da-te.

Il ritocco estetico fatto in casa tende ad aumentare grazie anche al fatto che su internet si possono infatti trovare sostanze low-cost come trattamenti volumizzanti e anti-età tra i quali ad esempio il botulino e l’acido ialuronico.

I rischi di tali operazioni sono enormi e soprattutto non sono solamente estetici. Si può quindi andare incontro a una bocca del tutto sformata, ma anche a gravi infezioni, paralisi, asimmetrie e cicatrici perenni.
Non va dimenticato che si tratta sempre di sostanze medicinali che vanno maneggiate da persone esperte: i disastri possono infatti essere causati in primo luogo dall’inesperienza pratica nell’effettuare proprio l’iniezione o comunque l’applicazione della sostanza.

Ma forse il maggiore rischio sta proprio nella sostanza stessa. Spesso vengono infatti utilizzati prodotti dal contenuto ignoto, privi delle certificazioni necessarie e che non offrono dunque alcuna garanzia di sicurezza e di qualità.