Quando la sudorazione è talmente abbondante, fastidiosa e imbarazzante da rendere ogni contatto fisico un grosso problema, bisogna prendere provvedimenti. Oggi la nuova terapia infiltrativa blocca l’eccessiva sudorazione senza traumi e senza chirurgia. Il farmaco? Lo stesso utilizzato per le rughe d’espressione: la tossina botulinica.

Iperidrosi, termine poco noto da chi non ne soffre, è il problema della sudorazione eccessiva e, per chi e soffre, è sinonimo di tribolazione. Pensiamo alla sensazione sgradevole nello sfoggiare abiti costantemente chiazzati, o peggio, all’imbarazzo di doversi presentare stringendo la mano sapendo che la propria è fredda e umidiccia, o ancora svolgere un lavoro dove si è costretti a maneggiare la carta, che inevitabilmente apparirà sgualcita…

Non sempre chi soffre di iperidrosi si rivolge al proprio medico di famiglia per risolvere quello che giudica solamente un fastidio e non una patologia, e spesso si affida a soluzioni cosmetiche antitraspiranti che non arrivano certo alla radice del problema (la ghiandola sudoripara), ma si limitano a ridurre la produzione di sudore solamente occludendo il poro d’uscita del liquido sulla pelle.

Eppure oggi liberarsi da questo imbarazzo si può, in modo assolutamente sicuro e privo di controindicazioni. Un trattamento efficace e assolutamente non traumatico dell’iperidrosi è costituito dalla terapia infiltrativa con tossina botulinica purificata di tipo A, la medesima sostanza utilizzata in medicina estetica per il trattamento delle rughe

Trattamento non chirurgico dell’iperidrosi http://www.pallaoro.it/IST_036.html