Ridurre i segni del tempo… il più possibile naturali

La saggezza è il riassunto del passato,
ma la bellezza è la promessa del futuro.
Oliver Wendell Holmes (senior)

“Il professore alla prima colazione” 1860

Migliorare la qualità e il tono della pelle, della stanchezza che appesantisce l’espressività del viso, ma senza per questo ricorrere necessariamente al bisturi, bensì a tecniche mediche micro-invasive. alla medicina estetica e piccoli trattamenti estetici. La medicina estetica, infatti, è di aiuto anche in tutte quelle situazioni che compromettono il fisiologico equilibrio del corpo (post-gravidanza, sovrappeso, cellulite, esiti di acne, insufficienza venosa), per ritrovare e migliorare la propria immagine corporea.

Il più possibile naturali e soft. Interventi anti-età ma con effetti “gentili”, che si focalizzeranno prevalentemente sul volto, una delle parti del corpo in cui gli effetti dell’invecchiamento si vedono di più e si sente quindi una maggiore necessità di mitigarli. Sarà questo il trend degli interventi di chirurgia estetica nel 2015.

“I grossi numeri sono sempre legati ad interventi di mastoplastica, rinoplastica e liposuzione — spiega il Prof. MARIO DINI, ma abbiamo visto un incremento della richiesta di interventi soft al viso per limitare gli effetti dell’invecchiamento, come lifting, mini lifting (quindi settoriali), e blefaroplastica, la chirurgia per sollevare le palpebre, una tendenza che ci aspettiamo sia confermata nel 2015. Ma la maggiore attenzione viene data al volto perché le altre parti del corpo, in realtà, sono coperte, il viso è la prima cosa che si osserva, oltre al collo, altra zona critica, dove il passare degli anni può lasciare importanti segni.

E’ interessante notare, inoltre, un altro trend, che si è cominciato ad affermare nel 2014, che riguarda gli interventi di chirurgia estetica ai genitali femminili, che risultano in crescita del 15–20% annuo negli ultimi anni. In particolare quelli più richiesti sono la riduzione delle piccole labbra e l’aumento delle grandi, questo è dovuto anche all’’indipendenza economica e la conseguente autonomia delle donne. Secondo le mie ultime frequentazioni negli Stati Uniti ho assistito ad un boom degli interventi di chirurgia plastica che riguardano i genitali femminili. Negli ultimi anni il desiderio da parte delle donne di migliorare le zone intime ha vinto la paura psicologica di richiedere interventi di chirurgia estetica dei genitali, come il vaginal tightening (chiamato comunemente ringiovanimento della vagina), la riduzione delle piccole labbra ecc.

Questa tendenza si è diffusa anche in Italia e oggi nei centri più all’avanguardia vengono praticati tutti gli interventi di chirurgia plastica dei genitali. Uno degli interventi più richiesti da parte delle donne è la vaginoplastica, detta anche vaginal tightening o ringiovanimento vaginale.

Prof. MARIO DINI

Specialista in chirurgia plastica e chirurgia estetica

Le Sedi

Firenze: Via Gino Capponi, 26 Firenze, FI 50121

Tel: 055 244950

Milano: Viale Luigi Majno, 3 Milano, MI 20122 Tel: 345 4796376