La mano per motivi fisiologici ha una grande area di rappresentazione cerebrale e pertanto il dolore e le patologie ad essa connesse influenzano l’equilibrio generale. Curare la mano senza tener conto dell’intero organismo non è corretto.


Per questo motivo cerco sempre non solo di somministrare un farmaco o di scegliere la tecnica chirurgica più appropriata, ma di capire sempre la dinamica che ha portato a quella malattia.
Il campo di attività della chirurgia della mano può riguardare le malformazioni congenite, le malattie acquisite e la traumatologia.

Le tecniche applicate sono proprie della chirurgia plastica e dell’ortopedia e in particolare le moderne tecniche di microchirurgia.

Tra le più comuni malattie che interessano la mano ricordiamo: morbo di Dupuytren, sindrome tunnel carpale, dito a scatto, Rizoartrosi, tenosinovite di De Quervain, angiodisplasie della mano.

D.ssa Daniela Messori
www.danielamessori.it
Tel. 347.804.7928