10. Oltre il botox: dal beauty tool al massaggio liftante delle star.Sarà che la mania dei beauty tool è stata fomentata dalle star (come Madonna che ha apertamente dichiarato la sua ossessione per i beauty roller). Sarà perché siamo invasi da suggerimenti beauty che arrivano dalla Corea, uno dei primi paesi ad aver introdotto l’attrezzo di bellezza per massimizzare i risultati dello skincare, fatto sta che oggi sempre più donne e uomini ricorrono ad auto-massaggi fatti con alleati di bellezza elettronici o manuali per mantenere la tonicità della pelle, che altrimenti richiederebbe un intervento estetico. → Link

9. Danni da filler: nasce a Napoli il primo ambulatorio convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale per la diagnosi e la cura delle complicanze da filler per il volto.L’ambulatorio ha aperto i battenti a ottobre 2018 e riceve pazienti che provengono da tutto il Sud Italia: «Spesso i pazienti che hanno subito dei danni da filler non sanno a chi rivolgersi: il nostro obiettivo è diventare un punto di riferimento per tutto il Paese» -dice il professor Rauso – «Nell’ambulatorio visitiamo i pazienti, analizziamo la situazione e valutiamo se necessitano una terapia farmacologica o chirurgica, tutto eseguito in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale». → Link

8. Sophia Hadjipanteli, la modella col monosopracciglio; diventata famosa grazie al suo folto monosopracciglio, questa giovane modella capovolge i tradizionali canoni di bellezza e racconta la sua battaglia a favore della diversità. Sophia si batte da sempre per la libertà di espressione, qualsiasi cosa faccia sentire a proprio agio è degna di attenzioni. Avere un monosopracciglio così folto per lei è simbolo di diversità, ma nello stesso tempo di libertà, perché non ha paletti che le impongono uno stile standard. → Link

7. Non solo rughe, il botulino batterà anche l’impotenza.Chirurghi plastici a congresso: novità per la disfunzione erettile. «Fra pochi anni la tossina botulinica potrebbe essere utilizzata anche per problemi di disfunzione erettile. I risultati dei primi studi pubblicati nel 2018 sulla rivista “Sexual Medicine Reviews” e che riguardano lo studio sperimentale portato avanti dal dipartimento di andrologia dell’ospedale del Cairo e dal London Hospital di Londra sono infatti incoraggianti». È quanto dichiarato da Maurizio Benci, socio fondatore dell’associazione Aiteb (Associazione italiana terapia estetica botulino) in occasione del 7° Congresso nazionale Aicpe (Associazione italiana chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica) → Link

6. Pomeriggio 5, duro scontro tra Karina Cascella e Rosa Perrotta sulla chirurgia estetica.Le due ospiti di Barbara D’Urso hanno dato luogo negli studi Mediaset ad uno scontro piuttosto acceso. Social divisi sulla questione. L’ex tronista ha dichiarato di aver fatto un’ecografia strutturale e i futuri genitori sarebbero riusciti ad intravedere il nasino del proprio bambino. Karina Cascella è sbottata contro la Perrotta: “Il bambino avrà il naso che Rosa aveva un tempo”. Karina, infatti, da tempo sostiene che la compagna di Pietro Tartaglione abbia fatto ricorso alla chirurgia estetica. Subito dopo all’interno degli studi Mediaset è andato in scena un dibattito piuttosto acceso tra le due donne. → Link

5. Chirurgia estetica: “Attente ai filler e per la sicurezza scegliete solo medici specializzati”.L’esperto Paolo Santanché. «Interventi irreversibili ma si possono correggere. I miracoli non si fanno, però i miglioramenti sono notevoli». «Il medico deve essere uno specialista in chirurgia plastica – spiega Paolo Santanché, medico chirurgo, specialista in chirurgia plastica, consulente tecnico del giudice del tribunale civile di Milano e perito del giudice del tribunale penale di Milano. «Dovrà capire il problema e le aspettative del paziente e non limitarsi a dire semplicemente che ciò che chiede si può fare.» → Link

4. Ricostruzione mammella con il lipofilling: interventi riusciti all’ospedale Santissima Annunziata di Taranto.Primi interventi di Lipofilling, soluzione innovativa che trova la sua massima espressione nell’ambito della ricostruzione mammaria dopo l’asportazione di tutta o parte della stessa e susseguente radioterapia. La metodica, che prevede il trapianto di grasso autologo, è stata utilizzata in 5 pazienti affette da esiti di mastectomia in trattamento ricostruttivo con espansore mammario ed in una paziente con esiti cicatriziali post-chirurgici dell’avambraccio sinistro. → Link

3. Rinoplastica, un intervento sempre più richiesto.Come ci conferma il chirurgo plastico a Firenze, il Dott. Fabio Quercioli, molti sono i giovani sotto i 30 anni che ricorrono all’intervento per migliorare il proprio aspetto. Una forma del naso non soddisfacente o che non si armonizza con i lineamenti del viso può portare una persona a chiudersi in sé stessa e rapportarsi agli altri con difficoltà. La rinoplastica è un intervento che modifica un punto molto importante del nostro aspetto; il viso è come un biglietto da visita, che dà una prima impressione di noi a chi non ci conosce. Per questo molti pazienti scelgono la chirurgia per ritrovare autostima e migliorare i propri rapporti sociali. → Link

2. Nel processo a Matteo Tutino in aula sono arrivati altri due medici che hanno accusato il super chirurgo di avere utilizzato l’ospedale Villa Sofia per interventi non regolari.Matteo Tutino è imputato per concorso in truffa aggravata, abuso d’ufficio e peculato nell’ambito dell’indagine sugli interventi di chirurgia estetica fatti passare per operazioni funzionali di chirurgia plastica. → Link

1. Arresto cardiaco per intervento estetico: è grave, medico indagato.La paziente subito dopo l’anestesia è andata in arresto cardiaco. Al momento la donna, 38enne residente in Brianza, è ricoverata in gravissime condizioni al Reparto di Rianimazione dell’ospedale San Gerardo di Monza. La prognosi non è stata ancora sciolta e si troverebbe in pericolo di vita. → Link