Il sudore è naturale, serve a regolare la temperatura del nostro corpo e l’iperidrosi è un aumento della sudorazione. Fenomeno che può però condizionare molto la vita dei pazienti quando è eccessivo. E ciò avviene in circa il 3% della popolazione: sudano troppo le mani, i piedi, le ascelle e l’ansia e lo stress possono aggravare questo disturbo.

L’iperidrosi delle mani crea complessi: una semplice stretta di mano può generare un forte imbarazzo e spingere il soggetto ad isolarsi e a mutare i propri comportamenti sociali e lavorativi. Anche l’iperidrosi ascellare può creare forti imbarazzi per la formazione evidente di aloni sui tessuti (dovuti ai contenuti salini del sudore).

Ma grazie alla tossina botulinica possiamo bloccare questo fastidioso problema: il botulino viene iniettato sottocute con microaghi per bloccare l’azione del neurotrasmettitore acetilcolina, che è implicato nel rilascio del sudore. Basta una seduta, da ripetere dopo 6–8 mesi. Il risultato è immediato e non ci sono effetti collaterali.

Prof. Giuseppe Sito
chirurgo estetico
Torino 011.658173 | Milano 02.860.321 | Napoli 081.402.042