SITO IN FASE RESTYLING - RINGRAZIAMO PER LA COMPRENSIONE
SITO IN FASE RESTYLING - RINGRAZIAMO PER LA COMPRENSIONE

ACNE

L’acne è una malattia della pelle provocata da un’ infiammazione dei follicoli pilosebacei, tipica della pubertà, che tende a risolversi intorno ai 20 anni per gli uomini e ai 25 per le donne (acne giovanile). A volte, però, può colpire anche gli adulti (acne tardiva). 

L’acne si associa ad un tipo di pelle tendenzialmente grassa; infatti, il primo sintomo dell’acne è la comparsa di punti bianchi, punti neri e pustole.

Ne esistono diverse tipologie, ognuna delle quali deve avere un particolare tipo di trattamento. 

Tra le forme principali ricordiamo:

  acne volgare

  • acne rosacea, provocata da un acaro parassita
  • follicolite da stress o da batteri gram-negativi
  • pseudo-follicolite

Ognuna di queste forme può interessare viso, dorso, décolleté o cuoio capelluto. 

I fattori scatenanti dell’acne sono diversi, tra cui stress, squilibri ormonali, cosmetici inadatti al tipo di pelle, alimentazione scorretta, cause batteriche, eccessiva esposizione al sole, fumo ecc. E’ importante considerare anche la familiarità, dunque la componente genetica che porta ad una maggiore predisposizione a sviluppare l’acne. 

E’ bene ricordare che alcuni alimenti, quali cioccolato, insaccati e formaggi possono infiammare la pelle.

Anche i rimedi possono essere diversi a seconda della pelle e del tipo di acne che si ha, ma generalmente si basano su terapie farmacologiche, terapie laser o trattamenti cutanei. 

Come viene trattata l’acne?

L’acne può essere trattata sia localmente, dunque con l’applicazione di creme, sia in modo sistemico; quest’ultimo tipo di trattamento, però, si esegue solo nei casi più gravi. 

Nel caso in cui siano presenti infiammazioni viene applicato un antibiotico locale.

Se l’acne non viene curata potrebbe lasciare cicatrici permanenti.