Ultherapy: lifting non chirurgico

This article is also available in: Inglese

ultherapy
Ultherapy: manipolo in azione

Ultherapy è una procedura in grado di intervenire sulle cause dell’invecchiamento in profondità, là dove la lassità cutanea ha origine. Prima dell’introduzione del protocollo Ultherapy solo il lifting facciale chirurgico era in grado di raggiungere tali profondità. E’ anche indicata come lifting senza bisturi o lifting non chirurgico. Gli ultrasuoni microfocalizzati utilizzati durante il protocollo Ultherapy riscaldano il tessuto in profondità solo nel punto focale, senza interessare in alcun modo la superficie cutanea ed i tessuti intermedi. La precisione di temperatura è in grado di stimolare in maniera ottimale la neocollagenesi, il processo attraverso il quale il corpo produce le fibre collagene che donano tono e compattezza alla pelle. Il trattamento si svolge in ambulatorio con l’ausilio di una sonda simile a quella utilizzata per le ecografie e dura dai 60 ai 90 minuti, a seconda della zona o delle zone da trattare. E’ sufficiente sottoporsi ad una sola seduta e tornare da subito alle proprie attività poiché non ci sono tempi di recupero.

ultherapy
Trattamento prima e dopo 360 giorni

Come si svolge il trattamento Ultherapy

Il protocollo Ultherapy  è approvato dalla statunitense Food and Drugs Administration (FDA) uno dei più severi enti al mondo per il controllo e la disciplina delle materie mediche e alimentari. Prevede una sola seduta di trattamento e inizia, come consueto, con una prima visita dallo specialista per valutare lo stato di invecchiamento e cedimento dei tessuti. L’apparecchio usato durante il trattamento Ultherapy è simile ad un ecografo: una volta individuata la zona da trattare, il medico la deterge e vi applica uno specifico gel per facilitare lo scorrimento della sonda.




La presenza di uno schermo permette al medico di visualizzare in tempo reale i livelli di tessuto che sta trattando e, ancor prima, di determinare i precisi punti sui quali direzionare gli ultrasuoni. Nel momento in cui gli ultrasuoni vengono sprigionati si avverte una sensazione di calore sotto la pelle. Il livello di fastidio varia a seconda della sensibilità del paziente. Oltre 400.000 pazienti in tutto il mondo si sono già sottoposti al protocollo di trattamento la cui efficacia e la cui sicurezza sono attestate da numerosi studi clinici e pubblicazioni internazionali.

ultherapy
Trattamento prima e dopo 120 giorni

Che cosa differenzia Ultherapy dai Laser?

I Laser tipicamente provocano un miglioramento dei piani superficiali della pelle (es.: rughe e macchie della pelle)
Ultherapy raggiunge invece i piani profondi della cute, ovvero gli stessi tessuti di sostegno, che vengono riposizionati nel corso dei lifting chirurgici veri e propri. Con gli ultrasuoni è possibile attraversare gli strati superficiali della pelle e liberare la giusta quantità di energia ed alla giusta profondità per contrarre e quindi effettuare un lifting non chirurgico dei tessuti del viso.

Chi sono i migliori candidati ad effettuare Ultherapy?

Uomini e donne con un grado di lassità cutanea medio o moderato. La lassità della cute comunemente si verifica prima sulla fronte e conduce a:

  • Discesa dei sopraccigli
  • Eccesso di pelle a livello delle palpebre superiori
  • Uno sguardo spento

La lassità della cute a livello delle guance e del collo conduce a:

  • Appiattimento e svuotamento delle guance
  • Comparsa di pieghe nasolabiali
  • Comparsa delle cosiddette “rughe della marionetta”
  • Angoli della bocca ruotati verso il basso
  • Perdita di definizione della linea mandibolare con conseguente appesantimento
  • Eccesso di pelle a livello del sottomento

Quanto dura il risultato del trattamento Ultherapy

Come tutti i trattamenti di medicina estetica anche Ultherapy non interrompe il normale invecchiamento della pelle del paziente che dipende dal proprio bagaglio genetico e dallo stile di vita condotto. Con il trattamento è possibile “riportare indietro le lancette dell’orologio”, poi sta a noi conservare al meglio i risultati ottenuti con Ultherapy.

ultherapy
Trattamento prima e dopo 90 giorni

Gli specialisti certificati che utilizzano Ultherapy originale in Italia:

Dr Astolfi Giorgio – Milano: http://giorgioastolfi.it
Dr Cannatà Michele – Torino: http://cannatachirurgiaplastica.it
Dr Cravero Luca – Torino: http://lucacravero.it

 

(nota: i Sigg.ri Medici che desiderano inserire il proprio nominativo nella lista lo possono fare inviandoci una mail e allegando la certificazione Merz italiana)

 

Ultherapy in breve. Questa nuova terapia consente di:

  • Migliorare la struttura cutanea
  • Aumentare la luminosità cutanea
  • Attenuare e distendere le pliche naso-geniene
  • Migliorare la lassità tissutale delle palpebre superiori inducendo una elevazione delle sopracciglia
  • Attenuare le borse palpebrali e la lassità delle palpebre inferiori
  • Armonizzare l’ovale del volto ed ottenere una maggiore definizione dell’angolo cervico-mentoniero.

Visita anche il sito ufficiale italiano Ultherapy e in inglese Ultherapy – english


Maggio 2015 – Arriva in Italia il trattamento che ha già conquistato mezzo milione di persone nel mondo, tra cui numerose star di Hollywood: Courteney Cox e Jennifer Aniston hanno dichiarato ai media statunitensi che preferiscono il lifting non chirurgico Ultherapy per mantenere un viso giovane.

Dr. Giuseppe Fera
Dr. Giuseppe Fera

Basta una sola seduta, della durata di circa un’ora, per innescare il naturale processo di ringiovanimento della pelle, stimolando la produzione di collagene. Non si usano bisturi o aghi e non ci sono tempi di recupero: dopo è possibile riprendere le normali attività. La soluzione è un protocollo chiamato Ultherapy, nato nel 2009 e utilizzato in tutto il mondo, da oggi finalmente disponibile anche in Italia, grazie alla recente acquisizione di Merz, azienda tedesca che da 107 anni sceglie soluzioni all’avanguardia per il benessere delle persone. «Ultherapy è il solo e unico lifting non invasivo approvato dalla statunitense Food and Drugs Administration (Fda) uno dei più severi enti al mondo per il controllo e la disciplina delle materie mediche e alimentari. Per ottenere un’approvazione Fda bisogna presentare una consistente documentazione scientifica corredata da studi indipendenti e sottoposta a un severissimo controllo – dice Giuseppe Fera, specialista in chirurgia plastica e ricostruttiva a Santa Maria Capua Vetere (Caserta) -. Agisce in profondità nella pelle, arrivando nelle zone dove prima arrivava solo il bisturi del chirurgo con il lifting». Il protocollo Ultherapy è frutto di una tecnologia avanzata ed è in grado di produrre un effetto lifting su sopracciglio, mento e collo e di ringiovanire il décolleté. Il tutto con una sola seduta che, a seconda delle zone trattate, dura da una ventina di minuti fino a un’ora e mezza. Rispetto alle altre soluzioni non invasive che promettono risultati miracolosi, questa tecnica si distingue in quanto si basa su solide basi scientifiche. L’efficacia di Ultherapy è provata per il sollevamento del sopracciglio, la tonificazione del collo, dell’area del sottomento e per la riduzione delle rughe del décolleté. Inoltre su questo trattamento esistono oltre 90 studi clinici e articoli scientifici pubblicati. «Una base scientifica decisamente valida, che ha convinto Merz, un’azienda che da oltre un secolo cerca soluzioni all’avanguardia per il benessere delle persone, ad acquisire il trattamento» dice Ezio Frisa, amministratore delegato di Merz Pharma Italia.