Laser Frazionato per il Ringiovanimento del Viso

James Bond, a me viene in mente James Bond quando nei nostri congressi e nella nostra attività si parla di laser: ricordiamo in Gold Finger James Bond inchiodato su una tavola di acciaio che veniva piano piano segata da un laser.

Oggi questo laser lo lasciamo alle industrie lo lasciamo anche ai film, all’ottimo James Bond di cui tutti siamo stati innamorati, ma il laser che noi adoperiamo, laser lo ricordo è un acronimo, è una parola che serve solo a dire che è un’emissione di luce e dire laser è un po’ poco perchè bisognerebbe citare la fonte di luce,

quindi parlare di laser all’alessandrite, di laser neodimio-yag e così via, ma quando oggi parliamo di laser noi intendiamo una fonte luminosa in grado di svolgere molteplici funzioni e tra le molteplici funzioni, a seconda della sorgente luminosa, potremmo parlare di epilazione, potremmo parlare di ringiovanimento ma quello che ci preme sottolineare è che il laser è sempre accompagnato da molti effetti collaterali quindi rossore, eritema, edema ovvero gonfiore, talvolta il viso più scuro e così via.

Ecco che come sempre l’azienda viene in nostro soccorso perchè si è scoperto che piuttosto che usare un unico fascio luminoso, quindi un’azione energica e potente concentrata in un punto solo, noi oggi possiamo adoperare quello che noi chiamiamo il laser frazionato ed in particolare il laser ad anidride carbonica frazionato: attenzione perchè di laser frazionato si parla già da tempo, ma di laser all’anidride carbonica, e quindi un laser piuttosto potente frazionato, credo che siamo tra i primi a parlarne.

Perchè? Perchè l’anidride carbonica fa si che il laser diventi molto incisivo che serve a togliere verruche, condilomi, nei, ma che serva anche e soprattutto a togliere le rughe, il fotoringiovanimento, con un’azione che non è più solo focalizzata in un punto ma che sfrutta la dispersione dell’energia in più punti al fine di avere meno effetti collaterali, meno rossore, meno edema e che addirittura la paziente possa tornare rapidamente alle proprie attività sociali e lavorative in maniera tale che non ne abbia poi le conseguenze che i vecchi laser davano.

Allora il laser frazionato all’anidride carbonica è l’ultima novità in tema di laser; è un laser maneggevole, è un laser sicuro e soprattutto è un laser che non lascia complicazioni di sorta ma dà anzi luogo a degli effetti benefici, sorprendenti per la loro efficacia e soprattutto direi pressochè immediati, non rapidi come un filler, non rapidi come la tossina botulinica ma sicuramente molto efficaci.

Oggi chi non vuole ringiovanire, chi non vuole poi avere dieci anni di meno è solo perchè non lo desidera: abbiamo i mezzi e abbiamo la possibilità per farlo.