Correggere l’Infossamento della regione temporale con Acido Ialuronico

L’invecchiamento del volto, la discesa della pelle (ptosi cutanea) e dei muscoli sottostanti fanno sì che la regione temporale appaia scavata e angolare.

Questa antiestetica depressione della tempia puó dare un aspetto emaciato al volto; con l’utilizzo dei filler è possibile ripristinare il volume dell’area temporale per ottenere un aspetto più armonico e riportare l’interesse di chi osserva il viso su uno dei punti focali, gli occhi.

correzione regione temporalePer questo scopo ho utilizzato due tipi di filler a base di acido ialuronico di sintesi, monofasico, con matrice tridimensionale, con media o con elevata capacità volumizzante, a seconda del tipo di difetto da correggere (infossamento da invecchiamento o da trauma) che permettono un impianto estremamente omogeneo e plastico donando una particolare naturalezza alla correzione estetica.

La loro funzione modellante offre alla morfologia del volto un aspetto più disteso e giovane. La matrice tridimensionale consente una durata dell’impianto tra gli 8 e i 15 mesi.

Il filler é iniettato nel tessuto sottocutaneo che in questa zona é poco rappresentato: grazie all’impianto si ottiene un ottimo effetto plastico di sostegno e se la tecnica di iniezione raggiunge l’osso può modellare anche i difetti ossei ottenendo un visibile effetto lifting.

L’acido ialuronico in quest’area molto vascolarizzata é impiantato con microcannule a punta smussa che consentono di minimizzare il traumatismo.

Tags dell’articolo