Botulino per Cancellare Rughe della Fronte e Zampe di Gallina

TRASCRIZIONE VIDEO:
Su questa paziente andremo ad effettuare l’infiltrazione di tossina botulinica. La tossina botulinica è il trattamento di elezione delle rughe di espressione del terzo superiore del volto cioè le rughe dovute alla mimica facciale. Ci riferiamo in particolare alle rughe frontali, le rughe della glabella e le rughe perioculari, le cosiddette zampe di gallina.

Queste rughe sono dovute tipicamente alla attività contrattile dei muscoli mimici della faccia. La tossina botulinica agisce bloccando la trasmissione neuro-muscolare a livello della placca motrice, cosa significa?

Vuol dire che impedisce la trasmissione dell’impulso nervoso dal nervo motore al muscolo. In questo modo con la tossina botulinica andiamo a rendere meno efficiente la contrazione muscolare quindi la mimica e l’espressività del volto fondamentalmente vengono conservate però al tempo stesso riusciamo ad attenuare le rughe più visibili e più profonde quindi, l’effetto che si riesce ad ottenere può essere modulato e risultare estremamente naturale.

L’infiltrazione della tossina botulinica deve essere effettuata in punti ben precisi che generalmente vengono marcati prima di procedere con il trattamento. Iniziamo dalla glabella quindi questa parte della fronte in mezzo alle sopracciglia. A questo livello andremo ad effettuare 1, 2 punti in modo da bloccare l’azione del corrugatore; faremo anche un punto a livello del muscolo procero che è quello responsabile delle rughe orizzontali a livello della radice del naso e poi procederemo con il trattamento della fronte che serve ad attenuare le rughe orizzontali dovute all’azione del muscolo frontale. Si procede sempre in modo simmetrico sui due lati.

La tossina botulinica deve essere preparata al momento dell’utilizzo. La preparazione consiste nella diluizione del prodotto con soluzione fisiologica fredda, sterile.

Il flacone di tossina botulinica è un flacone monouso quindi per un singolo paziente e contiene un quantitativo di tossina che è sufficiente a trattare tutto il terzo superiore del viso. Viene ricostituita con 1,25 ml di soluzione fisiologica. Una volta ricostituita con soluzione fisiologica, la tossina botulinica viene aspirata in una siringa pronta per essere iniettata.

A livello di corrugatore facciamo due soli punti dove iniettiamo 5 unità per ciascun punto, il procero e iniziamo con il muscolo frontale. A trattamento ultimato la paziente presenta qualche piccolo ponfo che scompare nel giro di 20-30 minuti ed è assolutamente presentabile in pubblico.

Le uniche avvertenze da rispettare dopo il trattamento sono: non massaggiare energicamente le zone trattate per 6-8 ore e anche evitare di applicare creme e cosmetici sempre per 6-8 ore, cercare di rimanere in posizione eretta per alcune ore, sono sufficienti 3-4 ore, applicare una crema a schermo totale e evitare l’esposizione al sole e ai raggi ultravioletti nei sucessivi 15 giorni.

L’effetto indotto sulla muscolatura dalla tossina botulinica non è immediato, ma inizia a manifestarsi dopo circa 48 ore dal trattamento. In seguito l’effetto aumenta progressivamente di intensità fino a raggiungere il suo apice circa due settimane dal trattamento e tale si manterrà per all’incirca 5 mesi con molta mobilità individuale a seconda del soggetto.