Face Value: Bellezza da una Siringa, una Necessità non un Lusso

PARIGI, 7 gennaio 2011 – PRNewswire. (notizia in lingua originale)  Un’indagine su più di 2.900 donne dimostra che culture tra loro diverse condividono il desiderio comune di investire nella medicina estetica malgrado una fase economica difficile.

Un sondaggio commissionato dalla Merz Aesthetics intitolato “Face Value” e curato da Harris Interactive su un campione di donne provenienti da Francia, Italia, Spagna, Russia e Regno Unito, ha rivelato che il 45% sarebbe d’accordo sul fatto che le procedure di medicina estetica sono una necessità e non un lusso, e molte di loro sono disposte a fare dei sacrifici.

Oltre ad operare dei tagli alle proprie spese, il 31% delle donne ha detto di cercare un secondo lavoro o un lavoro meglio retribuito per potersi sottoporre a trattamenti estetici con prodotti iniettabili. Altre sarebbero disposte a rinunciare alle vacanze (32%) o a nuovi vestiti, scarpe o accessori (39%).

Quando si tratta di bellezza, quattro donne su cinque (80%) pensa che la bellezza sia sotto il controllo di ogni persona e può essere moddificata e migliorata.

Più della metà delle donne (57%) non è d’accordo sul fatto che la bellezza sia codificata nei nostri geni e che non la si possa realizzare dopo la nascita. Inoltre molte donne si sono dette entusiaste di poter provare le ultime novità tra procedure estetiche, tra cui gli iniettabili per il viso che da alcune donne sono visti come parte necessaria del loro regime di bellezza.

“Come chirurgo plastico, mi ha fatto molto piacere sapere quante donne siano interessate ad investire nella creazione della bellezza”, ha detto Benjamin Ascher, MD, Direttore Scientifico dei congressi IMCAS, docente e membro della Società Francese di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica.

L’indagine ha anche rilevato che più della metà delle donne (53%) hanno le rughe e tra queste il 62% riferisce di essersi sottoposta ad un trattamento per l’attenuazione delle rughe. Inoltre, più della metà delle donne che hanno utilizzato un trattamento per il viso con un prodotto iniettabile (57%), segnala un miglioramento della propria qualità di vita.

Il sondaggio

Il sondaggio è stato condotto on-line nel mese di ottobre 2010 da Harris Interactive e commissionato da Merz. Ha riguardato 2.939 donne (Francia 543, Regno Unito 524, Italia 667, Spagna 701 e Russia 504) che hanno avuto esperienza o interesse per i trattamenti viso con filler dermici iniettabili e/o tossina botulinica.

Alle partecipanti è stata fatta una serie di domande sulle loro idee e sensazioni su ciò che rende bella una donna, sulla bellezza personale, e che ruolo hanno le metodiche di medicina estetica nel mantenere un bell’aspetto.

Per ulteriori informazioni sulla metodologia di indagine contattare Rebecca Farrell, tel. +1-212-537-9495, e-mail rfarrell@rxmedyn.com.

Merz Aesthetics

Merz Aesthetics Inc. è una divisione della tedesca Pharmaceuticals Merz. Merz Aesthetics ha sede a San Mateo, in California e opera con proprie filiali in 16 paesi e collabora con più di 30 distributori in tutto il mondo.